Il sogno di arricchire la mia collezione di chitarre con una Tranquillo Giannini 7 corde si è finalmente realizzato:

dopo anni di inutili ricerche presso i più importanti rivenditori della penisola, mi sono reso conto che la difficoltà di reperire in Italia questo strumento, molto usato in Brasile nello Choro, è legata al fatto che nessun importatore trova conveniente procurarsi delle chitarre molto poco richieste nel nostro paese.

Molto diversa è la situazione negli Stati Uniti, dove le chitarre di Tranquillo Giannini vengono esportate regolarmente.

Grazie ad un amico che, beato lui, va in Brasile un paio di volte l’anno, sono riuscito ad entrare in possesso di questa chitarra e già da qualche mese sto cercando di prendere dimestichezza con lei.

La settima corda, che dovrebbe essere accordata come SI, si adatta a tante soluzioni diverse, a seconda del brano che si esegue, per cui molto spesso i chitarristi di Choro la accordano in Do o in RE.

L’arricchimento armonico, grazie a questa settima corda, è davvero inimmaginabile.

Io auguro a tutti gli amanti della chitarra di provare prima o poi a cimentarsi con questo gioiello!