1. Prev Play/Pause Next

    Le Sensazioni Che Mi Dai

    Le sensazioni che mi dai

    0:00

Fra le tante canzoni che ho scritto, "Le sensazioni che mi dai" è forse quella che meglio esprime il mio mondo musicale: una sintesi fra la "saudade brasiliana", la "west coast" e le magiche atmosfere che solo i grandi cantautori italiani sono riusciti a trasmettere in alcuni dei loro brani.
Mi riferisco naturalmente a Gino Paoli, Umberto Bindi e Luigi Tenco.
Questo brano l'ho scritto all'inizio degli anni '70, ma solo pochi giorni fa, con l'aiuto del mio amico Andrea Arcella, che ne ha curato l'arrangiamento, sono riuscito a "ringiovanirlo" : l'ho eseguito centinaia di volte accompagnandomi sulla chitarra con un ritmo di bossanova molto "anni '60";
ora invece questa nuova versione è molto più ritmata e ricorda, in alcuni momenti, le raffinate atmosfere di SADE.
Io questa canzone l'amo davvero tanto e la voglio condividere con tutti gli amici che qualche volta verranno a curiosare in questa mia pagina.

 

Il tuo sorriso non è più
quello di poco tempo fa
quando guardavi gli occhi miei
e ti stringevi forte a me
mi sembra tanto tempo già

Ora mi guardi con rancor
e se mi parli non c’è amor
e la tua voce non è più
quella di poco tempo fa
ti prego...non dimenticar

Litigavamo, questo si
ma ci bastava un niente poi
per ritrovarci stretti ancor
e questo sì, si chiama amor

Dov’è finita quella che
trovava la felicità
passando i giorni insieme a me
in un paese che oramai
è solo nei ricordi miei

Invece voglio ritrovar
il tuo sorriso di anni fa
le tue parole dolci e poi
le tue mani su di me:
le sensazioni che mi dai...